Introduzione al linguaggio PHP

Introduzione al linguaggio PHP: storico

Articolo del 13 Ago, 2019 - di Romano Carmine

In questa introduzione al linguaggio PHP chiariremo alcuni aspetti sui linguaggi di programmazione per il Web; i quali specie all’inizio di un percorso di studio, potrebbero indurre in confusione.

I linguaggi che sfruttano la tecnologia Web

I linguaggi di (Scripting) inseriti nelle pagine Web, si attivano solo quando l’ utente effettua una chiamata http; quindi non sono idonei per creare delle App che si possono installare ma solo essere richiamati da un Browser e si dividono in due categorie (lato cliente e server). Il PHP al contrario del Javascript è un linguaggio di programmazione Server side; perché elabora gli script delle richieste http su server.

Come funziona il PHP

Un classico esempio per immaginare come funziona il linguaggio PHP è l’ invio dati tramite moduli in una pagina Web di un sito al server. Il piatto forte del linguaggio PHP è quello di:

Ovvio che con gli script PHP possiamo fare tantissime altre cose per lo sviluppo Web!

Introduzione al linguaggio PHP

La storia del PHP, inizialmente (Personal Home Page), ideato da Rasmus Lerdorf; nasce nel 1995. Solo poco tempo dopo, mentre iniziava a farsi strada il Server Apache; Rasmus riusci ad integrare PHP con il Web Server grazie alle API (Application Programming Interface). Ecco la email del rilascio di PHP tools.

Introduzione al linguaggio PHP
La email che comunicava l’ uscita di PHP Tools

Il salto di qualità del Linguaggio PHP

Il salto di qualità del linguaggio PHP avviene nel 2000 con la versione 4.0; grazie a Zeev Suraski e Andi Gutmans che riscrissero gran parte del software rendendolo più stabile. In questa occasione i due rinominarono il linguaggio in (PHP Hypertext Processor) e tra le modifiche cambiarono il parse con un nuovo engine chiamato Zend da cui deriva anche il nome della società. Nel 2004 viene rilasciata la versione 5.0 di PHP che include una nuova definizione di oggetti.