Come usare Rufus per formattare e creare USB di avvio

Se hai bisogno di creare una flash USB o formattare unità disco da Windows e vorresti sapere come usare Rufus sul PC; sappi che non è necessario perché non ha bisogno di essere installato per essere utilizzato. Disporre di un utility per operazioni di formattazione avanzata dischi su Windows e per la creazione di flash USB per installare sistemi operativi; può sempre tornare utile.

Rufus

Rufus è un software sviluppato da Pete Batard in ambiente MinGW per Windows; gratuito! Appartiene alla fascia del software libero (open source) e ci consente di:

  • Formattare dischi,
  • Creare chiavette USB avviabili “Live USB”,
  • Partizionare dischi.

Come usare Rufus

Passiamo al download e poi vediamo come usare Rufus; tieni presente che se devi creare una chiavetta USB di avvio per Windows 10/11, assicurati che si vuota e di almeno 8 GB; detto questo:

  1. Fai clic con il tasto sinistro del mouse sul link per il download di Rufus 3.17 per scaricare l’ ultima versione del software; oppure quella “portatile”, dalla pagina ufficiale del sito.
  2. Dalla cartella di sistema Download fai un doppio clic con il tasto sinistro del mouse sul file rufus-3.17.exe per avviare il software.
  3. Al messaggio di avviso per il controllo dell’account utente di Windows; premi su SI per consentire al programma di avviarsi.
Come installare Rufus
Rufus

Come funziona Rufus?

Avviata l’ utility di Rufus possiamo fare diverse operazioni; come:

  • Creare una chiavetta USB di avvio da un immagine ISO per installare un sistema operativo su di un PC.
  • Formattare dischi nei formati del file system supportati da Windows.
  • Modificare le dimensioni del cluster.
  • Creare partizioni disco in (MBR, GPT o Super Floppy disk).
  • Impostare il supporto per il Bios UEFI in base al PC.

Insomma di tutto e di più! Questa versatilità rende Rufus un utility tra le più complete in questo ambito; ecco perché è il software più utilizzato per questo tipo di operazioni.

Articolo del 29 Gen 2020 di Romano Carmine