Giacenza media di Poste online

La giacenza media di Poste italiane è disponibile a partire dai primi di Gennaio e fa riferimento ai due anni precedenti ossia; non all’anno appena trascorso e quello in corso ma a quello precedente. Il documento o meglio “la certificazione” è necessaria ai fini del modello ISEE per l’ anno in corso. La media su base annua è effettuata non solo sui conti correnti postali ma anche su tutti gli altri prodotti finanziari.

Cosa mi serve per fare la giacenza online?

Bisogna registrarsi al sito di POSTE.IT ed essere autenticati anche con lo SPID ma se hai un conto corrente, libretto di risparmio, buoni fruttiferi, PostePay o qualsiasi altro prodotto finanziario è chiaro che già lo sei! Oltre ad un numero di cellulare e uno Smartphone che ti consente di accedere ai servizi tramite APP; è opportuno al momento della registrazione, fornire anche un indirizzo email. Se non hai una casella di posta elettronica ecco come fare per creare un indirizzo email.

Come fare la giacenza media dal sito di Poste

Senza tanti giri di parole e ne tantomeno fare attendere il patronato più di tanto vediamo come fare la giacenza media di Poste italiane da PC.

  • Collegati alla pagina di login di poste.it; accetta i cookie e fai click con il tasto sinistro del mouse su Area personale
  • Inserisci il tuo Username e la password di accesso e fai click sul pulsante Accedi; oppure inquadra il QR code dell’APP Banco posta e PostePay.
  • Clicca su (Conti carte e finanziamenti) e tra le opzioni fai click su Richiesta ISEE.
  • Nella finestra che si apre premi sul pulsante Richiedi online.
Come fare la giacenza media di Poste online
Come fare la giacenza media di Poste online

A questo punto bisogna autenticarsi nuovamente tramite APP in QR Code o con codice di sicurezza SMS; poi premi sul pulsante Prosegui per scaricare il documento in PDF.

Autenticazione a Poste.it
Autenticazione sito Poste.it

Conclusioni

Qualora la certificazione per la dichiarazione ISEE potrebbe servirti nuovamente; puoi consultarla online o scaricarla in PDF via email nella tua area personale dal sito di Poste. Non ti resta altro che stampare il documento e portarlo al tuo CAF. Per quanto riguarda noi; ci vediamo sul Web.

Articolo del 10 Gen 2022 di Romano Carmine