Giganti del Web sotto attacco del G7

Londra 5 Giugno 2021 il G7 mette nel mirino i Giganti del Web e Joe Biden acconsente al linciaggio delle multinazionali USA che hanno contribuito a rendere il mondo un posto migliore. Una tassazione del 15% come antipasto tanto per cominciare; che potrà essere aumentata. La proposta verrà ridiscussa al G20 di Luglio a Venzia in Italia con l’obbiettivo di essere allargata anche ad altri paesi. Insorge l’Irlanda e pone il caso di legittima concorrenza fiscale e che i pasi dell’ Ocse da coinvolgere per una ridifinizione dei trattati fiscali internazionali; ne sono 139 e l’accordo dovrà essere equo per soddisfare tutti i pesi.

Assalto alla diligenza dei Giganti del Web

La pandemia in paesi come Francia, Italia, Spagna, Grecia ha aggravato una situazione già abbastanza difficile e ne ha creata una di disagio in quei paesi che erano messi meglio come la Germania e nord Europa; ciò può bastare a giustificare l’assalto alla diligenza dei Giganti del Web nella discussione del G7 di Londra? Be alcune cose vanno chiarite e altre vanno spiegate bene a chi ci governa; perché spesso quest’ultimi non hanno le conosceze necessare per prendere decisioni adeguate che poi si riperquotono sulla vita di tutti i cittadini.

Come votare la global tax per i Giganti del Web

Così come in altri paesi europei tutti hanno scheletri nell’armadio; ad esempio in Italia perché FIAT non paga le tasse nel nostro paese? La tassazione dei giganti del Web riguarda anche i colossi Cinesi come Alibaba, huawei etc… o e solo un accanimento verso le aziende USA e non si hanno gli attributi per porre tutti sullo stesso piano? Questo andrebbe chiarito una volte e per tutte. Non puoi mascherare una richiesta con una proposta e chedere soldi per una maggiore equità sociale quando negli ultimi 40 anni si sono sperperati talmente di quei soldi in opere incompiute, consulenze inesistenti ed appropriazione indebita da parte di chi amministrava i soldi pubblici; in una parola, debito pubblico! Non si è credebili.

Amazon

Amazon è simile a Ebay ma ha creato molti posti di lavoro e paga sia tasse che contributi dei suoi impiegati così come fa FIAT! Il sito di Amazon offre un servizio non un prodotto; consente alle aziende di vendere tramite la sua piattaforma offrendo un supporto logistico quindi è obbligata ad acquistare stabilimenti e pagare le utenze.

Google

I servizi di Google consentono alle aziende per la maggior parte italiane ed europee di farsi conoscere. Google è un motore di ricerca che ospita contenuti; a differenza di YouTube quando vai su Google generalmente non trovi annunci ma li trovi nei siti che ospita. Se sei italiano generalmente non fai ricerche in altre lingue; la pubblicità che i siti ospitano sono di aziende inquadrate e che pagano le tasse, dipendenti, costi di gestione e iva sui prodotti. Chi ospita la pubblicita paga le tasse in base ai guadagni nella dichiarazione dei redditi. Google guadagna da chi acquista pubblicita e paga le tasse in un altro paese, dovrebbero lamentarsi di più gli USA ma pensiamo anche che alla fine pagheranno le aziende sul territorio e chi ospita gli annunci sui propi siti dove tutti si lamentano già tempo di entrate basse. Conseguenze: nuovi disoccupati e meno informazione libera.

Facebook

Personalemte la trovo un APP quasi inutile ma i numeri mi smentiscono. Anche qui è meglio avere gente distratta d’avanti agli schermi che in piazza a lamentarsi. Non concede possibilità di guadagno agli iscritti e quindi non aiuta lo stato a diminuire le spese del welfare. Guadagna con la pubblicità.

Alibaba

Uno dei giganti del Web per aziende, tratta import ed export ma in Europa fa solo import dalle aziende Asiatiche in particolare Chinesi. Non lascia nulla sul territorio; è stata la droga dell’Europa perché a fronte di una tassazione alta ed un impoverimento del territorio la merce cinese ha consentito ai poveri di continuare a sopravvivere. Quanto potà durare ancora questo giochetto prima che la gente scendi in piazza? C’é da farsi queste domande per la stabilità delle nazioni fragili come la nostra.

Giganti del Web

Conclusioni sui giganti del Web

Come si può intuire la materia è complessa e va definita nei dettagli. Prima di votare la proposta della Global Tax per i giganti del Web; valutate Pro e Contro! I nuovi disoccupati, fuga di capitali e aziende. Un riscontro lo si può avere già subito sulle quotazione dei titoli dei Gigenti del Web dopo il G7 di Londra.