Cosa è il package

In questa guida descrivo cosa è il package in Java. In altri linguaggi alla c++ si possono includere librerie dove internamente sono contenute tutte le classi utili per la risoluzione a determinati processi di sviluppo; viceversa nel linguaggio Java le classi sono incluse nei package! Questo concetto potrebbe sembrare strano ma è dovuto dal fatto che la tecnologia java è un ambiente a se; ciò non vuol dire che non esista una sorta di librerie per questo linguaggio anzi! In java sono i pacchetti JRE.

Cosa serve per sviluppare in Java?

La parte creativa per quanto riguarda lo sviluppo per la creazione di software intesa come OOP invece è svolta grazie al JDK. L’ inclusione intesa come quella delle librerie di altri linguaggi, in Java è svolta dai packages. In questo modo si riesce ad intuire una suddivisione dei ruoli rispetto alle librerie ed una gestione più ordinata del codice; specie per progetti di dimensioni notevoli.

Cosa è il package Java

I packages Java sono raccolte di classi e metodi e rappresentano al meglio il termine di OOP; facendo istanza ad uno oggetto di una classe lo si potrà riutilizzare senza dover riscrivere il codice per quelle funzionalità già descritte nella classe. Internamente ad un Package ne possono essere integrati degli altri, i quali a loro volta possono fare lo stesso. Java mette a disposizione un package di default molto ricco che va in contro a quasi tutte le esigenze o problematiche che potrebbero presentarsi durante la scrittura del codice di un programma.

Struttura del package

La struttura dei packages è definita ad albero e con uno schema simile a quello usato per classi e sottoclassi; infatti un package ne può integrarne altri al suo interno! I packages possono essere anche creati da noi; raggruppando tutte quelle classi che racchiudono i metodi modellati per determinate esigenze dove non si è riusciti a risolvere con quello di default.

La comodità di un IDE come Eclipse

Adesso che abbiamo chiarito almeno in parte le idee su “cosa è il package” riusciremo a notare la comodità di un IDE come  Eclipse. L’ ambiente infatti, quando creeremo un progetto inserirà automaticamente tutte le librerie di sistema, ossia: il JRE (Java Runtime Environment)! Internamente alla cartella principale viene creata anche la cartella src dove al suo interno saranno incluse tutte le classi create a partire dal file principale main.class il quale servirà a fare eseguire il programma.

Esempio:

package netcwork;
public class Netcwork {
public static void main(String[] args) {
// TODO Auto-generated method stub
System.out.println("Cosa e il package?");
    }
}
Cosa e il package: immagine illustrativa non visibile!
Immagine illstrativa del Work Set di Eclipse con i file di un progetto.

Sottolineo l’ importanza dei package facendo notare  il richiamo al metodo println per stampare a video l’ esecuzione del programma; potrebbe sembrare una keyword che compone il nucleo del linguaggio ma non è così! Il metodo println fa capo al package java.lang che contiene la classe System.