Deep Web: il lato oscuro della rete

Internet nell’immaginario collettivo è spesso percepito in base alle risorse raggiungibili dai motori di ricerca ma in realtà esiste una parte esclusa chiamata Deep Web; tradotto in italiano “Web sommerso” a significare qualcosa che non è visibile in superficie anche con sinonimi come il lato oscuro della rete.

Il Web sommerso

Il Deep Web è la parte grigia della rete dove si mischiano risorse oscurate di proposito e non; ancora più in profondità troviamo un sotto strato chiamato Dark Web. Ogni pagina Web è raggiungibile tramite una richiesta http (Hyper Text Transfer Protocol) il quale è il protocollo di rete utilizzato in internet! Anche una email, un post sui social network seguono questo protocollo ed hanno un link di riferimento; al contrario di una pagina Web questi link non sono indicizzati volontariamente per la ricerca ma questo non vuol dire che non esistono.

Il Deep Web

Composto da risorse che si confondo nell’ambiguità di due estremi il Deep Web accoglie anche una parte oscura chiamata Dark Web; quest’ultima rappresenta la parte più profonda e nascosta di internet e richiede software appositi per accedergli. Il Web si divide in:

Deep Web
Deep Web

Il browser più utilizzato per immergersi nel deep e dark Web è Tor; integra al suo interno il motore di ricerca DucDucGO che indicizza le Hidden Wiki per le repository dei siti.

Browser per navigare nel Deep Web

Navigare in sicurezza

Se sei curioso su come navigare nel deep web, assicurati di farlo con tutte le precauzioni del caso!

Questi sono solo alcuni dei consigli che posso darti; ovviamente la sicurezza in rete non è mai abbastanza.

Conclusioni

Usare Tor in italia non è illegale; gli acquisti si effettuano in Bitcoin per non lasciare traccia ma nella maggior parte dei casi sono solo truffe; tieni presente che è un reato l’ acquisto e la vendita di materiale pedo pornografico, armi, farmaci, droga ed ogni altra forma di illecito.

Articolo del 25 Feb, 2020 di Romano Carmine, categoria » Web

Tag#