Installazione di Windows 10

Se desideri capire come fare l’ installazione di windows 10 senza correre rischi allora dai un’occhiata a questo articolo. Capire che tipo d’ installazione fare è il primo passo per intraprendere la strada giusta. Tranquillo, effettuare l’installazione di Windows 10 non è un operazione solo per esperti di informatica e tecnologia. Fatta chiarezza se aggiornare Windows 8 alla nuova versione o se installare il sistema operativo sul PC; cambierà poco per quanto riguarda la procedura di installazione di Windows 10.

Quando effettuare l’installazione di Windows 10

L’operazione per l’installazione di Windows 10 è necessaria in diversi casi. Alcuni esempi possono essere:

Preliminari di sicurezza

Anche nel caso di un aggiornamento a Windows 10, procedete sempre per sicurezza ad una copia di backup e l’operazione è consigliata su disco esterno; detto questo è bene sapere che quando si aggiorna il sistema da una vecchia versione tutto il software, dati e file non vengono toccati.

Da dove cominciare?

Per poter iniziare le operazioni bisogna avere il disco d’istallazione del sistema operativo, oppure procurarsi l’immagine ISO masterizzata del sistema. La copia del sistema si può scaricare dal sito ufficiale di Microsoft; dopodiché, durante l’installazione di Windows 10 bisogna inserire la Product key di 25 caratteri. Il Product Key è il codice univoco di assegnazione che identifica una determinata copia del sistema  operativo venduto; serve per l’attivazione e l’autenticazione. Per scaricare la copia del sistema di Windows 10 hai a disposizione un comodo strumento gratuito: il Media Creation Tool di Microsoft; questa applicazione permette di fare il download del sistema direttamente su chiavetta Flash USB oppure su DVD da masterizzare.

Installazione di Windows 10

Adesso che hai tutto quello che ti serve, puoi installare il tuo sistema operativo, al’avvio del computer; inserisci il DVD o la chiavetta USB. Nei computer di ultima generazione venduti con sistema operativo Windows 10/8 preinstallato; il BIOS Legacy è stato sostituito dal UEFI, ossia un BIOS più moderno con sistemi di protezione più avanzati come il Secure  boot e la Firma digitale.

Per accedere al menu del BIOS e regolare l’ordine di avvio per il boot puoi seguire anche la procedura per vecchi BIOS Legacy utilizzati fino a Windows 7.

Procedura

  1. In Windows 10, clicca su Start, cerca e seleziona la Impostazioni dai risultati della ricerca.
  2. Dalla finestra che si aprirà, clicca sul’icona Aggiornamento e sicurezza; poi seleziona Ripristino dalla barra laterale sinistra e clicca sul pulsante Riavvia ora che trovi sotto ad Avvio avanzato.
  3. Infine: vai su Risoluzione dei problemi e poi Opzioni avanzate, conferma di voler entrare nelle Impostazioni firmware UEFI; poi premi sul pulsante Riavvia e vedrai aprire il menu di configurazione UEFI.
Come installare Windows 10
Scheda di configurazione del Bios Uefi

Ripristino di Windows 10 per versioni OEM

Le versioni OEM a differenza delle Retail sono quelle rilasciate dal produttore del computer in concordato con la casa produttrice del software. Internamente al sistema operativo troviamo un programma chiamato: Recovery  Management se hai un Acer, mentre Recovery Manager se hai un HP. Vi invito a trovare nel libretto delle istruzioni il nome assegnato alla versione del vostro computer se di brand diverso da quelli indicati; sappiate comunque che sicuramente sarà un applicazione che avrà a che fare con la parola Recovery.

L’utility permette di riportare il computer alle impostazioni di fabbrica; per quanto riguarda la parte software; così come quando acquistato. La procedura automatica all’interno del modulo quando si avvia il programma e che bisogna seguire si chiama proprio così: riporta il computer alle impostazioni di fabbrica.