Microsoft Access: introduzione alle basi di dati

Microsoft Access è il software che consente di creare e gestire database relazionali, incluso nel pacchetto Office.  Access è indispensabile in moltissimi settori come programma per l’ archiviazione e la gestione dei dati; essendo di tipo (RDBMS) acronimo di “Relational Database Management System” è dotato di quelle funzionalità che permettono di relazionare i dati di una tabella con altre.

Microsoft Access
Microsoft Access “Logo”

Introduzione a Microsoft Access

Per quanto riguarda: “Microsoft Access” è un software per la creazione di database di tipo RAD “Rapid Application Development”; un modulo sviluppato appositamente per creare applicazioni per la gestione di banche dati, rimuovendo gli ostacoli legati alle competenze informatiche necessarie. MS Access, sfrutta a pieno tutte le potenzialità di un sistema operativo Windows e (server Microsoft); integrandosi alla perfezione con tecnologie come Share Point, consentendo lo scambio dati sia in una intranet che in internet su applicazioni Cloud.

Riconoscere un file di Microsoft Access

In Microsoft Access 2007 e versioni successive è stato aggiornata l’estensione file ed è possibile inserire più valori nello stesso campo, separandoli da una virgola. Inoltre è migliorato anche il tipo di dati allegato che consente di inserire in un record, file come word 2007 ed immagini.  L’estensione file da questa versione in poi è modificata per questioni di maggiore sicurezza degli script e per integrare in Share Point Service “Microsoft Outlook” con il database. Il file .accdb è l’estensione standard della versione 2007 e sostituisce . mdb delle versioni precedenti, mentre per .accde è l’estensione dei file compilati per renderli eseguibili e va a sostituire il tipo delle versioni precedenti .mde. Access si presta come utilità a tantissimi sbocchi; pubblico/privato come:

Microsoft Access
Immagine di Microsoft Access versione 2007

Storico

La prima versione di Microsoft Access è la 1.0, rilasciata nel 1992; nello stesso anno, è stata rilascia la versione 1.1  migliorando l’integrazione con il pacchetto Office. Il 1993 con l’uscita di Access 2.0 si eliminano i bug della versione precedente e si elimina l’instabilità riscontrata in precedenza sul sistema Windows 3.1 e integrato in Office 4.3 Professional.

Le prime versioni a 32 bit

Access prosegue il suo successo conquistando sempre più fette di mercato; verso il 1995 con Windows 95 e grazie all’integrazione per l’elaborazione a 32 bit effettua un nuovo salto di qualità. Presentato con un’interfaccia rinnovata più intuitiva e grazie anche all’integrazione del VBA ” Visual Basic For Application” si raggiunge un livello superiore.

Integrazione di Access con il Jet engine

Con l’ avvento del Web e lo sviluppo di nuove tecnologie, fanno sembrare Microsoft Access un po’ lento nei tempi di risposta; capirono che dovevano dotare il software di un motore Jet che con l’uscita della versione del 1997 era pronto solo in parte ma con l’uscita di Access 2000  il Jet engine è completato e si elimina questo deficit; inoltre vanno ad aggiungersi nuove funzionalità per il Web di maggiore sicurezza e di tools per i driver delle connessioni.