Introduzione al linguaggio HTML

Se hai deciso d’iniziare a sviluppare siti Web troverai particolarmente interessante quest’introduzione al linguaggio HTML rimuovendo tutti quegli ostacoli legati alla curva di apprendimento. HTML è lo standard che definisce la struttura del linguaggio per la creazione di pagine Web, ed è l’acronimo di (Hyper Text Markup Language).

Struttura di un file HTML

La creazione di un file HTML avviene tramite marcatori e tags; i primi ne strutturano la pagina, mentre i tags ne compongono gli elementi. I tags sono fondamentali perché delineano il contenuto di una pagina così come: l’intestazione, un paragrafo, una tabella o un’immagine.

Introduzione al linguaggio HTML

Creare una pagina Web richiede di aver assimilato la sintassi del linguaggio HTML; almeno che ciò non sia svolto da un interprete (un programma che consente di farlo tramite la compilazione di moduli). La specifica di un documento prevede l’apertura e la chiusura di marcatori che si differiscono da una barra laterale ( / ) anteposta; tradotta in inglese (Forwardslash) e che vedremo tra poco. Oltre a quanto detto finora, bisogna tener conto di alcune eccezioni come illustrato di seguito che non prevedono la chiusura: 

In questa introduzione al linguaggio HTML ho già presentato tutti gli elementi principali; quindi adesso siamo pronti per un esempio pratico.

Creazione di un elemento

Un paragrafo va aperto in questo modo <p> e chiuso  in quest’altro </p>. I tags possono sia incapsulare che essere incapsulati in altri tags; un po come le scatole cinesi ma anche se obsoleta come tecnica, specie per siti di grandi dimensioni con tante pagine: contenere regole di stile.

introduzione al linguaggio html
Struttura base di un documento HTML

Lettura di una pagina Web

Per visualizzare una pagina Web ce bisogno di un software; in particolare: il Browser! In passato la creazione di un sito richiedeva uno sforzo maggiore per gli sviluppatori; obbligati a creare stili diversi per avere lo stesso risultato a schermo su Browser e display differenti integrando anche molto codice Javascript.

Responsive web design

Con la versione l’HTML5 ed il CSS3 è possibile fare cose che in precedenza erano possibili solo con l’uso del Javascript; questo ha dato vita al Responsive Web Design il quale rende possibile sviluppare griglie dinamiche che si adattano allo schermo del dispositivo. L’approccio allo sviluppo di siti con tecniche responsive, risolve tutte quelle problematiche legate alla diversità dei dispositivi mobile; nonché sempre più compatibili (Cross Browser) anche con Browser che non sono:

Google Chrome,

Internet Explorer,

Mozilla Firefox,

Safari,

Opera.

La lettura del codice HTML nascosto agli utenti a schermo è definita in gergo tecnico (Parsing); ed il processo è pressoché istantaneo.

Una semplice pagina Web di esempio

Dichiarazione di un documento HTML

La dichiarazione di un documento <!DOCTYPE html> come visto in precedenza, aiuta il Browser a visualizzare la pagina nel modo corretto. La specifica deve essere inserita una sola volta e prima di ogni altro tags. Questo tipo di dichiarazione non usa un controllo stretto sulla sintassi ed indica un documento HTML5. Da quando è nato il World Wide Web (WWW) sono state rilasciate le seguenti versioni del linguaggio, descritte in questa immagine.

Articolo del 8 Dic, 2018 categoria: HTML

Tag#