Le origini della programmazione informatica

Se pensiamo alle origini della programmazione non possiamo che fare riferimento alla macchina analitica di Charles Babbage; che eseguiva calcoli automatici grazie alla rotazione di ruote dentate ad ingranaggi. La Contessa Ada Lovelace al quale il dipartimento della difesa americana ha dedicato il linguaggio di programmazione ADA; decodifica il primo linguaggio della storia partecipando alla realizzazione della macchina analitica.

Il ruolo delle donne nell’informatica

Apparentemente la posizione delle donne nella storia della programmazione informatica sembra ritagliare solo un ruolo marginale; nella realtà non è così! Come già accennato nel paragrafo precedente; senza il contributo che la Contessa Ada Lovelace ha lasciato al mondo dell’informatica; questa scienza potrebbe essere indietro di decenni.

Le origini dei linguaggi di programmazione informatica

Le origini dei linguaggi di programmazione, sono state determinate da un approccio di tipo meccanico e per lo più sperimentale; in riferimento alla macchina analitica, quest’ultima, anche se sarebbe stata perfettamente funzionante per effettuare calcoli, riusciva ad elaborare una sola istruzione per volta.

Le origini dei linguaggi di programmazione
Ricostruzioni macchina analitica

Limitazioni nei primi linguaggi di programmazione

la programmazione dei primi elaboratori a codice breve in Assembly, difficoltoso nella forma di controllo del flusso con le istruzioni di salto condizionato per via dei continui salti da un punto all’altro del programma; apre la strada ai linguaggi di programmazione ad alto livello. 

Dalle origini della programmazione informatica ai primi linguaggi di alto livello

il primo linguaggio di programmazione di alto livello è stato il Plankalkül, in tedesco (calcolo dei programmi) di Konrad Zuse; sviluppato nella Svizzera neutrale, durante la seconda guerra mondiale (tra il 1942 e 1946) ma pubblicato solo nel 1972. Il Plankalkül non è mai stato utilizzato ne a scopo didattico e ne per programmare ma dopo cinque anni dalla morte di Konrad; nel 2000 fu realizzato un compilatore dalla Technische Universität Berlin, che dimostrava la validità del linguaggio di programmazione con funzionalità avanzate tipiche di quelli ad alto livello.

Le origini della programmazione ad alto livello

Tra i primi linguaggi di alto livello a raggiungere una certa popolarità ci fu il Fortran creato nel 1957 da John Backus. In seguito il Fortran ha influenzato anche la stesura del linguaggio BASIC di John George Kemeny e
Thomas Eugene Kurtz, pubblicato nel 1964. Oltre al salto condizionato dell’ IF, questa nuova generazione di linguaggi offriva strutture per il controllo di flusso come i cicli WHILE, FOR e le istruzioni CASE e SWITCH; le quali azzeravano il ricorso al GOTO rendendo il codice più chiaro e semplice da gestire.

I linguaggi di programmazione più comuni

Di seguito, alcuni dei linguaggi di programmazione più famosi che si sono distinti negli ultimi decenni per ambiente desktop.

Con l’ avvento di internet sono emersi i linguaggi di script lato server per le applicazioni ospitate sui siti Web

I linguaggi lato client per la costruzione di siti Web invece sono questi,

Quale è la classifica dei linguaggi di programmazione più utilizzati al mondo?

La classifica dei linguaggi di programmazione più utilizzati al mondo è aggiornata costantemente; come si può vedere sia qui che al sito antagonista che però usa metodi diversi di valutazione.

Introduzione al linguaggio Javascript

Conclusioni e curiosity

In questi tempi, la tecnologia in ambito informatico è indirizzata verso l’ intelligenza artificiale; se pur non con gli stessi successi e, ad un livello primitivo, la prima ad impiegarla in ambito statistico, abbinata al gioco è stata proprio Lovelace.

Articolo del 6 Set, 2018 di Romano Carmine, categoria » Informatica

Tag#